trlat_DeBelloGallico_IV491_31

In eo proelio ex equitibus nostris interficiuntur IIII et LXX, in his vir fortissimus Piso Aquitanus, amplissimo genere natus, cuius avus in civitate sua regnum obtinuerat amicus a senatu nostro appellatus.

Clic per vedere traduzione  trit_DeBelloGallico_IV491_43

Potrebbero interessarti anche...