trit_Digestorum286_89

14. Il Divo Marco e Commodo rescrissero a Scapula Pertillo in questi termini: “Se ti è risultato chiaramente che Elio Prisco è preso da gravità mentale tale che per continua alienazione di mente manchi di ogni intelligenza, né vi è alcun dubbio che abbia uccisa la madre simulando la demenza, puoi evitare che venga punito, essendo abbastanza punito dalla stessa malattia. Però si deve custodire più diligentemente, e se lo crederai, lo farai incatenare, poiché ciò converrà tanto alla pena che alla tutela sua e alla sicurezza degli altri.

Clic per vedere traduzione  trlat_Digestorum286_73

Potrebbero interessarti anche...