trit_Digestorum27_83

7. In seguito Appio Claudio propose e ridusse a formule sacramentali queste azioni. Gneo Flavio, suo scrivano e figlio d’un libertino, rese però pubblico al popolo il libro originale delle formule; e fu tanto grato questo dono al popolo che fu fatto tribuno della plebe, senatore, ed Edile curule. Questa raccolta contenente le azioni formulate fu chiamato diritto civile Flaviano, come l’altra era stata chiamata diritto civile Papiriano senza che lo stesso Gneo Flavio avesse aggiunto al libro qualcosa di suo.

Clic per vedere traduzione  trlat_Digestorum27_61

Potrebbero interessarti anche...