A questo desiderio di contemplare la verità, va unito un certo desiderio d’indipendenza spirituale, per cui un animo ben formato per natura non è disposto ad obbedire ad alcuno, se non a chi lo educhi e lo ammaestri, oppure, nel suo interesse, gli dia degli ordini con giusta e legittima autorità. Di qui sorge la grandezza d’animo, di qui il disprezzo delle cose umane.

Clic per vedere traduzione  trlat_DeOfficiis_I_42_37
Powered by Inline Related Posts