trit_DeOfficiis_I_252_47

In verità, l’uomo forte e costante si riconosce in questo: le avversità non lo turbano, la lotta non lo sgomenta e non l’abbatte; sempre presente a se stesso e sempre padrone del suo spirito, egli non si discosta mai dalla ragione che lo guida.