trit_DeOfficiis_I_119_29

Voglio anche osservare che, chi doveva chiamarsi, con vocabolo proprio, perduellis (nemico di guerra), era invece chiamato hostis («straniero»), temperando così con la dolcezza della parola la durezza della cosa.