trit_DeOfficiis_I_118_57

C’è una lettera del vecchio Catone al figlio Marco, nella quale scrive d’aver saputo che egli era stato congedato dal console, mentre si trovava come soldato in Macedonia, nella guerra contro Perseo.  L’ammonisce dunque di guardarsi bene dall’entrar in battaglia: « non è giusto – dice – che chi non è soldato, combatta col nemico».