§ 4. Prima dell’intimazione della conferma, non è lecito all’eletto intromettersi nell’amministrazione dell’ufficio sia nelle cose spirituali sia in quelle temporali, e gli atti eventualmente da lui posti sono nulli.

Clic per vedere traduzione  trlat_Codex_Canonici_Iuris279_24
Powered by Inline Related Posts