trit_Instit_I_19_173

§ 7. È pure vietato di prendere in moglie la suocera e la matrigna, perché sono da considerare come madre; il che ha luogo anche dopo che l’affinità viene disciolta. Se è ancora matrigna, cioè ancora maritata a tuo padre, per diritto comune non le è consentito unirsi a te, perchè la stessa non può avere due mariti. Del pari se è ancora suocera, cioè se ancora sua figlia ti è moglie, le nozze sono vietate, perché non puoi avere due mogli. § 8. Però il figlio di altra moglie e la figlia di altro marito, o viceversa, possono legittimamente contrarre matrimonio, quantunque abbiano un fratello una sorella nati dal posteriore matrimonio. § 9. Se tua moglie dopo il divorzio procreò con altri una figlia, questa non è tua figliastra. Ma Giuliano dice che bisogna astenersi da tali nozze; infatti è vero che (in questo caso) né la sposa del figlio è nuora, né la sposa del padre è matrigna, tuttavia più rettamente e secondo la legge agiranno coloro che si asterranno da simili nozze.

Clic per vedere traduzione  trlat_Instit_I_19_140

Potrebbero interessarti anche...