trit_Digestorum115_76

2. Sono degni di uomini liberi coloro che nacquero da madre libera; l’importante è che sia stata libera nel tempo della nascita, benché abbia concepito durante la servitù; viceversa, se avesse concepito quando era libera e successivamente partorisca in stato di servitù, si decise che chi nasce nasca libero. Né importa che abbia concepito da giusto matrimonio o da pubblico commercio, perché non deve la disgrazia della madre nuocere a colui che è nel ventre.

Clic per vedere traduzione  trlat_Digestorum115_52

Potrebbero interessarti anche...