trit_DeOfficiis_I_331_175

109. Poi ve ne sono, da questi molto diversi, d’animo schietto ed aperto, aborrenti dai sotterfugi e dagli agguati, amici della verità, nemici della frode: ed altri, i quali sosterrebbero qualunque travaglio, servirebbero a chiunque, pur di giungere al proprio intento, come vedevamo fare a Silla e a Marco Crasso. Per questo rispetto lo spartano Lisandro, uomo molto scaltro e paziente, l’oppostodi Callicratida, che successe a Lisandro nel comando dell’armata. Allo stesso modo, nel conversare familiare, sebbene si sia potenti, bisogna sembrare uno dei tanti. L’abbiamo notato nei due Catuli, padre e figlio, e anche in Quinto Mucio Mancia. Ho sentito dire dai nostri vecchi che la stessa disinvoltura l’ebbe Publio Scipione Nasica; al contrario, suo padre, quello che represse gli scellerati tentativi di Tiberio Gracco, non aveva alcuna affabilità nel parlare e non l’ebbe neanche Senocrate, il più rigido e burbero dei filosofi, il quale, appunto per questa mancanza di affabilità, fu grande e famoso. Ci sono poi numerosissime differenze psicologiche e morali che, tuttavia, non meritano biasimo.

RelatedPost