trit_DeOfficiis_I_329_126

107. Si deve anche considerare che noi abbiamo ri cevuto, a dir così, dalla natura due parti da sostenere; l’una comune a tutti, perchè tutti partecipiamo della ragione e di quella dignità che ci distingue dalle bestie, che è principio dell’onesto e del del decoro, e da cui si desume il metodo che conduce alla scoperta del dovere; l’altro, invece, è quello che la natura ha assegnato in modo personalizzato a ogni persona. Invero, come nei corpi ci sono grandi differenze, alcuni, per l’agilità, riteniamo che siano adatti alla corsa, altri, per la robustezza, alla lotta, ed anche, per ciò che riguarda le sembianze, alcuni hanno in sé la bellezza, altri la grazia, allo stesso modo negli animi appaiono dissomiglianze anche maggiori.

RelatedPost