trit_DeOfficiis_I_294_72

Il  sapiente uso della ragione e della parola, il meditare ogni azione, e in ogni cosa cercare e osservare la verità, e ad essa attenersi, è decoroso, mentre al contrario l’ingannarsi e l’errare, il cadere in fallo e il lasciarsi raggirare è altrettanto indecoroso quanto l’uscir di strada e uscire di senno; e così ogni azione giusta è decorosa, e ogni azione ingiusta, com’é disonesta, così è anche indecorosa.