trit_DeOfficiis_I_289_40

E in tale stato felice, guardiamo di non prestar l’orecchio agli adulatori e di non lasciarci lusingare da essi: in ciò è facile cadere in inganno, perché noi ci crediamo così brave persone da meritare ogni più alta lode.