trit_DeOfficiis_I_149_44

Quanto alla benevolenza che altri mostrano verso di noi, il primo nostro dovere è che più si dia a chi più ci ama; ma questa benevolenza, non dobbiamo giudicarla, come fanno i giovinetti, da uno slancio d’affetto, ma piuttosto dalla sua stabilità e saldezza.