trit_DeOfficiis_I_116_41

Ma poiché, per desiderio di combattere, egli volle rimanere nell’esercito, Catone scrisse a Popilio che, se permetteva a suo figlio di restare, l’obbligasse a prestare un secondo giuramento militare perché, sciolto dal primo, non poteva legittimamente combattere col nemico.