trit_DeBelloGallico_III445_65

L’eco della battaglia spinse ad arrendersi e a consegnare spontaneamente ostaggi a Crasso la maggior parte dei popoli dell’Aquitania. Tra di essi ricordiamo i Tarbelli, i Bigerrioni, i Ptiani, i Vocati, i Tarusati, gli Elusati, i Gati, gli Ausci, i Garunni, i Sibuzati e i Cocosati. Poche genti e le più lontane, confidando nella stagione – l’inverno si stava avvicinando – trascurarono di farlo.

Clic per vedere traduzione  trlat_DeBelloGallico_III445_39

Potrebbero interessarti anche...