trit_DeBelloGallico_III389_49

Cesare espugnò parecchie città, ma vedendo che tanta fatica era vana e che non poteva impedire ai nemici di fuggire, né danneggiarli, decise di aspettare la flotta. Non appena questa giunse e fu avvistata, circa duecentoventi navi nemiche, assai ben equipaggiate e perfettamente attrezzate, salparono e affrontarono le nostre.

Clic per vedere traduzione  trlat_DeBelloGallico_III389_48

Potrebbero interessarti anche...