trit_DeBelloGallico_III357_65

Così, capovolte le sorti, accade che i nemici, già sicuri di aver in pugno l’accampamento romano, vengono invece circondati da ogni parte e uccisi. Degli oltre trentamila uomini (tanti risultavano i barbari che avevano partecipato all’assedio dell’accampamento romano), i nostri ne uccidono più di un terzo, costringendo alla fuga gli altri, in preda al panico, senza permettere loro neppure di attestarsi sullealture.

Clic per vedere traduzione  trlat_DeBelloGallico_III357_43

Potrebbero interessarti anche...