trit_DeBelloGallico_I10_69

Li convinse più facilmente per questo, perché gli Elvezi sono confinati da ogni parte per la natura dei luoghi: da una parte dal fiume Reno, larghissimo e profondissimo, che divide il territorio degli Elvezi da quello dei Germani; dall’altra parte dall’altissimo monte Iura, che sta tra i Sequani e gli Elvezi; dal terzo lato dal lago Lemanno e dal fiume Rodano, che divide la Provenza dagli Elvezi.