Can. 297 – Parimenti gli statuti definiscono i rapporti della prelatura personale con gli Ordinari del luogo nelle cui Chiese particolari la prelatura stessa esercita o intende esercitare, previo consenso del Vescovo diocesano, le sue opere pastorali o missionarie.

Clic per vedere traduzione  trlat_Codex_Canonici_Iuris483_30
Powered by Inline Related Posts