trit_Codex_Canonici_Iuris2041_55

Can. 1462 – § 1. Le eccezioni di cosa giudicata, di transazione e le altre perentorie dette litis finitae devono essere proposte ed esaminate prima della contestazione della lite; chi le sollevasse più tardi non deve essere respinto, ma sia condannato a pagare le spese, a meno che non provi di non aver maliziosamente differito l’opposizione.

Clic per vedere traduzione  trlat_Codex_Canonici_Iuris2041_39

Potrebbero interessarti anche...