trit_Codex_Canonici_Iuris1532_34

Can. 1026 – Chi viene ordinato deve godere della debita libertà; non è assolutamente lecito costringere alcuno, in qualunque modo, per qualsiasi causa a ricevere gli ordini, oppure distogliere un candidato canonicamente idoneo dal riceverli.

Clic per vedere traduzione  trlat_Codex_Canonici_Iuris1532_28

Potrebbero interessarti anche...