trit_Codex_Canonici_Iuris1278_32

§ 2. Il censore, nell’attendere al suo ufficio, messa da parte ogni preferenza personale, tenga presente solamente la dottrina della Chiesa sulla fede e sui costumi, quale è proposta dal magistero ecclesiastico.

Clic per vedere traduzione  trlat_Codex_Canonici_Iuris1278_25

Potrebbero interessarti anche...