Marcello Villanova

Il Dott. Marcello Villanova subito dopo la Conferenza dei Genitori

Il Dott. Marcello Villanova è un grandissimo esperto di SMA (atrofia muscolare spinale). Non c’è in Italia un professionista che, più di lui, stia a contatto continuo e premuroso con ammalati colpiti da tale malattia.




Il 22 dicembre, nel mezzo della campagna di fango, il dott. Marcello Villanova interveniva sulla vicenda con un post breve ma significativo: In questi giorni si cerca di confondere le potenziali vicende giudiziarie di Vannoni con quelle prettamente mediche e che coinvolgono i pazienti trattati e le loro famiglie. Quello che mi interessa, dispiacendomi umanamente per le vicende giudiziarie, è la risposta chiara ed inequivocabile che deve essere fornita ai pazienti trattati a Brescia. Questi hanno ricevuto infusioni che sono state controllate e controfirmate da responsabili di un laboratorio di eccellenza, il tutto è stato effettuato in un ospedale di eccellenza. Questo non va confuso con le vicende giudiziarie occorse prima di Brescia.

Sarebbe doveroso e trasparente se il Ministero fornisse una relazione della commissione di esperti a ciascuna famiglia di bambini trattati con tale metodica. Questa deve sostanzialmente essere un riassunto di ciò che è emerso nel follow up clinico incluso i test di validazione clinica utilizzati. Non penso possa esimersi dal farlo considerata la estrema peculiarità della vicenda. Questa relazione serve anche a comparare i risultati emersi a Brescia con quelli di chi oggi afferma che ci sono stati piccoli, ma interessanti, miglioramenti clinici . Lo ritengo un dovere nei confronti dei pazienti e delle loro famiglie.




Il dott. M. Villanova e il prof. John Bach visitarono nei mesi successivi i bambini infusi, evidenziarono i risultati terapeutici interessanti che pubblicarono su una rivista scientifica. Lo studio è intitolato Allogeneic Mesenchymal Stem Cell Therapy Outcomes for Three Patients with Spinal Muscular Atrophy Type 1 (qui il documento in pdf).

Nessuno dei detrattori ha visitato un solo bambino. Nessuno! Eppure il P.M. Guariniello non ha mai consultato questi scienziati ma si è fatto condurre da altri che fin dall’inizio hanno sferrato attacchi carnivori sforando, spesso e senza vergogna, anche nella calunnia. La “comunità scientifica” di cui parla Guariniello sarebbe come se fosse composta solo da questi ultimi, nonostante l’estrema delicatezza della vicenda richiedesse “neutralità” e “obiettività”.